Ingegneria gestionale o Economia: scopri quale fa per te

Non hai ancora deciso se iscriverti ad Ingegneria gestionale o Economia? Leggi il nostro articolo per sciogliere i tuoi dubbi

Ingegneria gestionale o economia? Naturalmente non c’è una scelta giusta o sbagliata. Il nostro consiglio è di affrontare questa decisione tenendo conto delle tue attitudini e dei tuoi obiettivi professionali. Ti accompagneremo in questo percorso analizzando insieme le differenze tra i due corsi di laurea.

Ingegneria gestionale o economia? 3 consigli pratici

Alcuni ti direbbero di scegliere il lavoro più remunerativo, ma la cosa fondamentale è fare ciò che più ti piace e ti riesce meglio. Invece di focalizzarti sull’ateneo, parti da te stesso: pensa alle competenze che possiedi e a quelle che vorresti acquisire con un corso di laurea per emergere nel mondo del lavoro.

Confrontati con altri studenti e chiedi loro un feedback sull’università che frequentano, i docenti e il metodo di studio. Se non hai la possibilità di ricevere testimonianze dirette, effettua una ricerca online e leggi le recensioni di chi ha terminato di studiare Ingegneria Gestionale o Economia.

Infine, non soffermarti soltanto sul corso di laurea e le materie di studio. Cerca di pensare a lungo termine. Documentati sugli eventuali sbocchi lavorativi e chiediti se tra questi c’è un indirizzo che ti attira più di altri.

Ingegneria gestionale o Economia: differenze e aspetti in comune

Si tratta di due percorsi apparentemente simili che in realtà differiscono per numerosi aspetti, sul piano didattico e professionale, che approfondiremo a breve.

Chi studia economia ha come obiettivo l’accesso ai settori aziendali economici e della finanza, mentre chi desidera diventare ingegnere è più orientato verso le materie scientifiche (es. matematica, fisica e chimica) ed è più predisposto a svolgere attività tecnico-operative.

Che tu scelga Ingegneria gestionale o Economia, ti troverai spesso ad avere a che fare con la matematica, ma in maniera differente. Il corso di laurea in ingegneria consente lo studio della materia applicata a diversi ambiti (es. fisica, meccanica, termodinamica…); il corso di laurea in economia permette all’allievo di studiare matematica applicata all’economia unita ad insegnamenti caratterizzanti come bilancio, contabilità, finanza, economia politica, diritto commerciale, diritto privato e diritto tributario.

Entrambi i corsi garantiscono alle matricole ottime opportunità di impiego, essendo molto richiesti. Per quanto riguarda le tempistiche non ci sono grandi divergenze: sia la facoltà di ingegneria che quella economica prevedono la classica formula del 3+2, composto da una triennale seguita da un biennio magistrale specialistico.

Ingegneria gestionale o Economia: gli sbocchi professionali

L’economista è una figura professionale che basa le sue conoscenze su analisi, studio di metodologie e teorie riguardo ai temi del mercato, della pubblica amministrazione e di attività basate su scambi di beni, servizi e somme di denaro. L’ingegnere gestionale, invece, è vero che possiede le competenze basilari tipiche dell’economista, ma ricopre un ruolo dinamico attraverso cui è in grado di sviluppare i processi produttivi delle imprese che gli sono state affidate, sia del settore secondario che di quello terziario.

I corsi di laurea in ingegneria gestionale preparano alle professioni di:

  • Supply Chain Manager (colui che gestisce il processo diretto a trasferire un prodotto o un servizio dal fornitore al cliente)
  • Project Manager (è il responsabile unico dell'avvio, pianificazione, esecuzione, controllo e chiusura di un progetto)
  • Consulente IT (aiuta le imprese a scegliere la soluzione di information technology più adatta tra le migliaia esistenti, per soddisfare un bisogno specifico o realizzare un obiettivo)
  • Logistic Manager (si occupa del comparto logistica e trasporti, calcolando e progettando i percorsi più efficienti per far arrivare la merce a destinazione o per migliorare le prestazioni di consegna)
  • Business Analyst (elabora strategie per creare nuove opportunità di business consigliando le società su quali mosse compiere per ottenere un buon posizionamento di mercato).

Ecco invece i principali sbocchi dei corsi di laurea in economia :

  • Addetto all’amministrazione e alla contabilità (si occupa della registrazione e rendicontazione delle transazioni commerciali dell’impresa)
  • Addetto alla logistica e alla vendita (assiste e orienta i clienti nelle operazioni di acquisto)
  • Addetto alla gestione risorse umane (garantisce una corretta gestione del personale in modo che risulti funzionale agli obiettivi strategici dell'azienda)
  • Broker finanziario e/o analista finanziario (è un professionista indipendente che organizza ed esegue transazioni finanziarie per conto di terzi)
  • Commercialista (svolge attività di consulenza in merito agli adempimenti fiscali)
  • Addetto marketing (promuove i servizi e i prodotti di un business pianificando strategie e attività di marketing).

Se ti chiedi dove studiare ingegneria gestionale o economia, prendi in considerazione le Università Telematiche: offrono diversi corsi di laurea appartenenti a entrambe le aree, e inoltre permettono di acquisire titoli riconosciuti dal MUR e perciò equipollenti a quelli delle università classiche. Per ricevere maggiori info e scegliere il corso di laurea online più adatto a te, compila pure il form di contatto qui in fondo.

DOMANDE FREQUENTI

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se stai decidendo a quale Università Online in Ingegneria iscriverti oppure quale corso di Laurea Online in Ingegneria o Master Online in Ingegneria scegliere, non esitare a contattarci attraverso il modulo contatti, ti forniremo una consulenza gratuita per supportarti nella scelta del tuo percorso formativo in maniera consapevole e mirata.

    Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.