Ingegnere ambientale: cosa fa, cosa studia e dove lavora

Scopri cosa fa un ingegnere ambientale, il suo percorso di studi e gli sbocchi professionali a cui può accedere

Sei sempre stato affascinato da tematiche come sostenibilità, gestione delle risorse naturali e progettazione a impatto zero? Allora sei nel posto giusto. Vediamo insieme cosa fa un ingegnere ambientale e come si adopera per difendere il territorio, trovando soluzioni che non danneggiano il mondo in cui viviamo.

Cosa fa un ingegnere ambientale

L’ingegnere ambientale è colui che si occupa di progettare e mettere in atto soluzioni per far fronte a diverse problematiche ambientali, tenendo sotto controllo gli effetti nocivi delle attività umane sul territorio. Tale professionista quindi può operare in innumerevoli ambiti che variano dalla difesa del suolo, alla gestione delle risorse idriche e allo smaltimento dei rifiuti. Ma cosa fa un ingegnere ambientale nello specifico? Scopriamolo subito. Ecco le sue mansioni:

  • progettare opere di ingegneria civile a basso impatto ambientale
  • garantire un utilizzo responsabile e sostenibile delle risorse del territorio
  • occuparsi di mettere in sicurezza le infrastrutture
  • monitorare le risorse idriche
  • risanare gli ambienti inquinati e bonificare siti contaminati
  • certificare la qualità ambientale
  • salvaguardare persone e beni dai rischi ambientali
  • valutare l’impatto ambientale degli stabilimenti industriali
  • promuovere la green economy e la sostenibilità a 360°

Come diventare ingegnere ambientale

Quante volte ti sei chiesto: "Come diventare ingegnere?". Il primo requisito è indubbiamente una laurea triennale. È possibile conseguire il titolo richiesto frequentando un ateneo tradizionale o telematico, ottenendo in entrambi i casi una laurea riconosciuta dal MIUR. La differenza principale riguarda la modalità di studio: nelle università telematiche, infatti, l’attività didattica viene svolta soprattutto online tramite l’innovativa piattaforma e-learning attiva 24 ore su 24. Da ciò ne consegue che gli studenti non sono legati all’obbligo di frequenza e possono organizzare lo studio dove e quando preferiscono. Inoltre, le facoltà sono a numero aperto e non richiedono test d’ammissione per accedervi.

Ecco i corsi di Laurea Online Triennale in Ingegneria Ambientale:

Le materie affrontate forniscono skill di base in ambito matematico, fisico, chimico e informatico con approfondimenti sull’ingegneria civile e ambientale. Pertanto, i laureati che completano la loro formazione con una laurea magistrale e la partecipazione a progetti operativi e tirocini, sono in grado di risolvere problematiche tecniche anche avanzate. Oltre alla laurea, per esercitare la professione è essenziale superare l’esame di Stato per iscriversi all’Albo degli Ingegneri e aggiornare le proprie competenze con una formazione continua.

Competenze e sbocchi professionali

Ora che abbiamo capito meglio cosa fa un ingegnere ambientale, vediamo anche quali skill deve possedere per avviare una brillante carriera e dove può lavorare questo professionista. Un ottimo ingegnere ambientale per svolgere il suo mestiere deve possedere competenze trasversali di tipo analitico, organizzativo, interpersonale e comunicativo. Ad esempio, è fondamentale avere un’eccellente immaginazione durante la fase di progettazione; saper lavorare in team multidisciplinari e in autonomia, con una buona gestione dello stress; avere capacità di problem solving ed essere precisi nelle proprie analisi.

Tutte queste abilità permettono di accedere a numerosi sbocchi occupazionali presso società di ingegneria, imprese di costruzioni, studi professionali ed enti pubblici. L’ingegnere ambientale può lavorare anche come libero professionista, divenendo un consulente esterno. In pratica, il luogo di lavoro cambia a seconda del settore scelto: ci sono ingegneri che lavorano in ufficio collaborando con architetti e tecnici alla pianificazione urbana; alcuni lavorano nei siti di stoccaggio e smaltimento rifiuti; altri lavorano in cantiere con ingegneri edili e operai; altri ancora passano la maggior parte del tempo in trasferta a ispezionare e certificare impianti.

DOMANDE FREQUENTI

I requisiti sono una laurea triennale, il superamento dell’esame di Stato e l’iscrizione all’Albo degli Ingegneri.

Le materie affrontate nel corso di studi riguardano l’ambito matematico, fisico, chimico e informatico con approfondimenti di ingegneria civile e ambientale.

Questo professionista si occupa di progettare e mettere in atto soluzioni per far fronte a diverse problematiche ambientali, tenendo sotto controllo gli effetti nocivi delle attività umane sul territorio.

Può accedere a numerosi sbocchi occupazionali presso società di ingegneria, imprese di costruzioni, studi professionali ed enti pubblici. In alternativa, può lavorare anche come libero professionista, divenendo un consulente esterno.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se stai decidendo a quale Università Online in Ingegneria iscriverti oppure quale corso di Laurea Online in Ingegneria o Master Online in Ingegneria scegliere, non esitare a contattarci attraverso il modulo contatti, ti forniremo una consulenza gratuita per supportarti nella scelta del tuo percorso formativo in maniera consapevole e mirata.

    Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *