Facoltà Ingegneria Mercatorum: la nuova offerta formativa per l’A.A. 2021/2022

Il nuovo anno accademico proposto dall’Universitas Mercatorum presenta, tra gli altri percorsi formativi, anche quello di ingegneria, il quale è articolato in diversi blocchi ognuno dei quali caratterizzato da tematiche completamente differenti.

Vediamo tutto quello che bisogna sapere su questa particolare tipologia di corso, affinché si abbiano tutte le informazioni che facciano al caso proprio e che permettano di prendere parte allo stesso in modo sicuro e senza alcuna complicazione.

Facoltà Ingegneria Mercatorum

Come per ogni altra tipologia di corso formativo universitario, anche per i corsi di laurea online in ingegneria sono richiesti dei requisiti minimi che devono essere soddisfatti affinché sia possibile, per un corsista, prendere parte al medesimo percorso senza dover fronteggiare una serie di difficoltà che potrebbero avere un impatto negativo ai fini dell’apprendimento.

Il titolo di studio minimo richiesto è quello del diploma, ovvero di un istituto tecnico che si occupa di svariati argomenti: che sia commerciale oppure la classica scuola superiore per geometri vi è poca differenza, dato che il diploma rappresenta il primo requisito fondamentale che permette al corsista di accedere alle lezioni della facoltà di ingegneria Mercatorum.

Ovviamente viene richiesta anche la conoscenza, a livello B1 secondo la scala di valori europea della lingua inglese per la Laurea Triennale e a livello B2 per la Laurea Magistrale. Inoltre, è necessario possedere basi nelle materie della matematica e della fisica. Per entrare nella facoltà di ingegneria Mercatorum verrà svolto un teste preliminare, grazie al quale è possibile valutare attentamente il grado di preparazione del corsista. Qualora la verifica dovesse non sortire un esito positivo, presso l’Università Mercatorum è possibile svolgere dei corsi di recupero completamente gratuiti che hanno, in qualità di scopo finale, quello di far apprendere al corsista tutte le nozioni basilari richieste dal percorso formativo.

A seguire, riportiamo i corsi di Laurea offerti dalla facoltà di Ingegneria Mercatorum per l’anno accademico 2021-2022. Nel dettaglio, riportiamo i due percorsi per la Laurea Triennale e i due nuovi curriculum per la Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale:

Laurea Triennale in Ingegneria Informatica – L-8

Questo percorso formativo verranno affrontati argomenti come la programmazione e l’utilizzo di svariati software che vengono impiegati durante lo svolgimento della professione: saranno presenti dei blocchi rappresentati dalla sicurezza informatica, dalla gestione delle risorse di rete nonché dai moduli dedicati alle recenti misure europee orientate alla maggiore tutela degli utenti che navigano in rete (GDPR). Naturalmente saranno incluse nel percorso formativo di ingegnere informatico anche lezioni di fisica, matematica e logica. A questo periodo di studi, che vengono suddivisi in lezioni teoriche e pratiche, segue il percorso di formazione della professione, ovvero svariati tirocini che hanno l’obiettivo di mettere in pratica tutte quelle nozioni che vengono apprese durante il corso di laurea.

Laurea Triennale in Ingegneria Gestionale – L-9 

In questo caso il percorso di studi affronta argomentazioni differenti rispetto l’ingegneria informatica: seppur l’aspetto della tecnologia venga incluso durante il percorso formativo, questo corso si basa principalmente sulla capacità gestionale che deve avere l’ingegnere, il quale deve essere in grado di affrontare le svariate novità del mercato e implementare sistemi automatici e informatici all’interno dell’impresa per la quale opera, offrendo alla stessa un incremento della produttività.

La ricerca informativa e lo studio delle svariate risorse aziendali saranno argomenti aggiuntivi che verranno implementati durante il percorso formativo e che hanno, come obiettivo finale, quello di offrire allo studente un insieme di informazioni utili per essere in grado di gestire, nel migliore dei modi, un’azienda e fare in modo che questa possa progredire costantemente sotto l’aspetto della tecnologia, offrendo quindi la massima competitività alla stessa impresa.

Laurea Triennale in Ingegneria delle Infrastrutture per una Mobilità Sostenibile – L-7

Grazie a questo corso di laurea, lo studente non solo apprenderà le tecniche operative proprie dell’ingegneria civile, ma sarà anche in grado di valutare gli impatti delle infrastrutture di trasporto sull’ambiente. Questo mix di competenze gli permetterà di ideare progetti all’avanguardia, assicurandosi che soddisfino i requisiti di sicurezza e comfort opportuni. Allo stesso tempo il laureato, oltre a ricercare l’equilibrio tra domanda di mobilità e capacità di trasporto offerta, saprà ideare soluzioni progettuali improntate alla sostenibilità e all’economia circolare.

Nello specifico, il corso di laurea mira a trasmettere la conoscenza delle scienze di base, nonché competenze di carattere generale nel campo delle opere civili, ambientali e della sicurezza. Nel primo caso, dunque, gli studenti avranno a che fare con materie quali Elementi di informatica, Analisi Matematica, Geometria e Chimica. Nel secondo caso, invece, avranno a che fare con materie come Strade, ferrovie ed aeroporti, Tecnica delle costruzioni, Risparmio energetico nelle costruzioni, Scienza e tecnologia dei materiali, Sostenibilità industriale dei sistemi di trasporto.

Laurea Triennale in Statistica e Big Data – L-41

La caratteristica primaria del corso di Laurea in Statistica e Big Data è l’interdisciplinarietà. Di fatto, gli studenti analizzeranno tematiche relative ai contesti economici/gestionali/industriali, e inoltre conosceranno a fondo la normativa sulla relazione che intercorre tra i dati, l’informazione e la comunicazione. Grazie a questo mix di discipline, ogni corsista potrà utilizzare con competenza gli strumenti concettuali e metodologici per eseguire indagini statistiche, trattare i dati a livello informatico e gestire progetti complessi.

Affinché si raggiungano gli obiettivi formativi prefissati, la triennale presenta una connotazione teorico-formale, nonché di tipo applicativo: quest’ultima si esprime tramite numerose attività, laboratori virtuali e moduli di altre conoscenze per il Mondo del Lavoro. In questo modo, i corsisti acquisiranno una formazione completa che permetterà loro di impiegarsi con successo in diversi contesti lavorativi, soprattutto aziendali e industriali.

Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale – Curriculum Prevenzione del Rischio – LM-31

Il curriculum Prevenzione del Rischio della Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale proposta dall’Università Mercatorum si concentra sulla formazione di una figura professionale di alto profilo in grado di aumentare l’efficienza e la sostenibilità finanziaria, prevenendo i rischi di gestione delle realtà aziendali. Tale percorso magistrale prevede un approfondimento delle materie di ambito economico e manageriale affrontate dal corsista già nel suo percorso triennale. Nell’ottica di dotarlo di una maggiore autonomia in campo decisionale e strategico, lo studente verrà formato sul pieno possesso dei principi dell’Ingegneria Gestionale, soprattutto in ambito matematico e finanziario.

Il piano di studi si snoda lungo tredici prove d’esame, che prevedono il superamento e il pieno possesso di materie strutturanti per il Curriculum Prevenzione del Rischio come: Economia e gestione dei sistemi industriali, Gestione dei rischi nelle infrastrutture e negli impianti di lavorazione e Innovazione nei sistemi di lavorazione, così da posizionare competitivamente il candidato in un segmento del mercato professionale sempre più richiesto nel panorama contemporaneo nazionale e internazionale.

Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale – Curriculum Trasformazione Digitale – LM-31

Il curriculum Trasformazione Digitale, invece, nasce con l’esigenza di rispondere a una forte domanda del mercato lavorativo e a uno scenario in continua mutazione come quello aziendale, connotato con sempre maggiore incidenza dalla digital transformation. Per tali motivi, l’Università Mercatorum ha erogato un percorso che formi una figura professionale che sia in grado di intervenire nelle strategie aziendali caratterizzate da una marcata propensione all’innovazione e alla tecnologia, aumentandone la competitività ed escogitando nuove linee di business sostenibili e resilienti. In tal senso, oltre alla prova finale, il percorso si caratterizza per alcune prove d’esame caratterizzanti per il curriculum, come l’attenzione per la sicurezza informatica e la cybersecurity (Sistemi Informativi aziendali), l’automazione (Automazione dei processi produttivi) e l’attenzione per il pieno controllo e gestione delle strategie aziendali (Strategia, Organizzazione, Marketing), che rappresenta una expertise inderogabile oggigiorno per un ingegnere gestionale.

Il suddetto percorso, dunque, si rivela come l’opzione più appetibile per un corsista che vuole avviare una carriera professionale di alto profilo e che gli permetterà di essere competitivo su più ambiti all’interno dello spettro dell’Ingegneria Gestionale. Ruoli e job position che spaziano dalla consulenza in outsourcing al Software Engineering e dalla responsabilità della qualità e della produzione fino alla figura del Project Manager.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se stai decidendo a quale Università Online in Ingegneria iscriverti oppure quale corso di Laurea Online in Ingegneria o Master Online in Ingegneria scegliere, non esitare a contattarci attraverso il modulo contatti, ti forniremo una consulenza gratuita per supportarti nella scelta del tuo percorso formativo in maniera consapevole e mirata.

    Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *