Facoltà con più sbocchi lavorativi: le lauree più richieste

Oggigiorno le possibilità di studio sono tantissime e molti diplomati e/o neo laureati, che vogliono intraprendere un percorso universitario, sono alla ricerca delle lauree più richieste e di quelle facoltà con maggiori sbocchi lavorativi.

Il grande numero di opportunità offerte può generare una notevole confusione in coloro che si trovano ad effettuare questa scelta molto delicata, ecco allora che di seguito cercheremo di fare una lista delle facoltà più richieste e università con maggiori sbocchi lavorativi in modo da facilitare la scelta e seguire un percorso che permetta di ottenere un titolo universitario molto richiesto e remunerativo in ambito lavorativo. Stabilire quali siano le lauree che offrono maggiori opportunità lavorative non è semplice, in quanto il mercato è in continua evoluzione cosi come la richiesta, ma attraverso sondaggi di settore e recensioni su un campione elevato di studenti usciti dalle diverse facoltà può essere utile a chiarire il quadro.

Quali facoltà universitarie offrono maggiori possibilità lavorative?

Pare che gli studenti di ingegneria, economia, marketing e matematica, sono coloro che hanno maggiori possibilità di trovare un lavoro nel breve termine dopo essersi laureati all’università. Le competenze acquisite seguendo questi percorsi formativi aprono numerosi sbocchi lavorativi nei più diversi ambiti garantendo maggiori possibilità di scelta e stipendi abbastanza remunerativi. La laurea in ingegneria è abbastanza dura calcolando il percorso di studi completo sia quinquennale che triennale, ma è uno dei percorsi che offre maggiori stabilità e sicurezze post laurea. Le ottime prospettive di questo costo di studio riguardano soprattutto coloro che decidono di approfondire la materia specializzandosi con un master in ingegneria in rami di nicchia della facoltà, come l’ingegneria aeronautica o aerospaziale che assicura un lavoro e un compenso elevato. Coloro che ottengono una laurea in ingegneria gestionale, bio-medica oppure ingegneria delle telecomunicazioni o seguono il percorso afferente all’ambito navale tendono ad avere un lavoro subito dopo la proclamazione. I laureati in ingegneria che hanno maggiori difficoltà a trovare un lavoro sono quelli specializzati nell’ambito dell’edilizia, settore fortemente in crisi dove vi è molta concorrenza: anche se sondaggi di settore evidenziano che oltre il 70% dei laureati in Ingegneria civile trova lavoro.

Torna all’indice

Lauree con maggiori sbocchi lavorativi

Le lauree nelle professioni sanitarie assicurano sbocchi lavorativi già dopo il percorso triennale, il titolo ottenuto infatti ha già un valore importante ed è molto ricercato in diversi ambiti. I risultati migliori si ottengono con le lauree quinquennali, medicina, ostetricia ma anche infermieristica assicurano sbocchi lavorativi subito dopo il conseguimento del titolo dì studio. Scienze riabilitative delle professioni sanitarie è tra le lauree con maggiori sbocchi lavorativi, oltre il 90% di coloro che hanno conseguito questo titolo di studio hanno trovato un lavoro ben retribuito nei primi mesi post-laurea. Anche i laureati in scienze giuridiche e la laurea magistrale in giurisprudenza assicurano una variegata offerta occupazionale nella pubblica amministrazione, ma anche in attività private, oltre l’80% dei laureati è occupato pochi mesi dopo il conseguimento del titolo di studio, migliorando la loro posizione nel lungo periodo.

Torna all’indice

Facoltà con più sbocchi lavorativi

Non solo le università di ingegneria e delle professioni sanitarie sono nella classifica delle lauree più richieste, anche informatica sta crescendo seguendo l’onda dell’avvento tecnologico in ogni settore comparendo tra le facoltà con più sbocchi lavorativi. La varietà di prospettive e le variegate figure ricercate in ogni ambito del settore primario, secondario e terziario, offrono ai laureati in scienze e tecnologie informatiche una vasta scelta occupazionale. Sia il titolo di studio ottenuto nel percorso triennale, ma ancor meglio il titolo ottenuto nel percorso quinquennale, permettono di scegliere tra una molteplicità di sbocchi lavorativi, oltre il 60% dei laureati in metodologie informatiche, ingegneria informatica gestionale, ingegneria biomedica e facoltà simili trovano lavoro dopo il primo anno post-laurea con compensi molto elevati in ambiti di nicchia del settore tecnologico.

Torna all’indice

Facoltà più richieste

Le lauree in ambito scientifico faticano a trovare sbocchi occupazionali subito dopo la fine degli studi, ma sono estremamente richieste, infatti il 100% dei laureati in matematica, fisica e statistica trovano lavoro nel lungo periodo. Non altrettanto soddisfacente il campo biologico, infatti I laureati in farmacia, biologia, scienze sportive faticano a trovare sbocchi occupazionali soddisfacenti e inerenti al proprio percorso di studi. Tra le facoltà più richieste ci sono anche alcuni settori specifici delle scienze umanistiche, come la laurea in psicologia, uno dei percorsi universitari che nel lungo periodo assicura una posizione occupazionale molto remunerativa e soddisfacente, con oltre il 70% di laureati impiegati. In coda ci sono le lauree in lingue, scienze delle comunicazioni e architettura, i rispettivi titoli di studio non sono estremamente richiesti, ma l’offerta è limitata a specifici settori attinenti alla professione. Meno richieste invece scienze della formazione primaria, letteratura moderna e antropologia, dove solo il 40% dei laureati trova un posto di lavoro soddisfacente.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se stai decidendo a quale Università Online in Ingegneria iscriverti oppure quale corso di Laurea Online in Ingegneria o Master Online in Ingegneria scegliere, non esitare a contattarci attraverso il modulo contatti, ti forniremo una consulenza gratuita per supportarti nella scelta del tuo percorso formativo in maniera consapevole e mirata.

    Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy.

    COMPILA UNO DEI MODULI PER LA RICHIESTA DI RICONOSCIMENTO CFU

    Prima dell’iscrizione ad un qualsiasi corso di laurea, è possibile – anzi, è vivamente consigliato – sottoporre la propria formazione certificata e l’esperienza professionale acquisita negli anni alla valutazione da parte del Comitato Tecnico delle Università. In questo modo, e secondo i criteri stabiliti dal Ministero dell’Istruzione (MIUR), sarà possibile vedersi riconosciuti esami, o parte di essi, sul piano di studi del proprio corso di laurea. Compilando uno dei moduli sottostanti, sarà possibile ricevere una prevalutazione del riconoscimento dei CFU (crediti formativi universitari) in modo semplice, gratuito e senza impegno, presso le principali Università Telematiche che erogano corsi di laurea Ingegneria.

    RICHIEDI UNA VALUTAZIONE GRATUITA

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.